Governo: continua la lotta alle dipendenze di giovani e giovanissimi

 

Fonte: www.snodi.net

Siglato nella giornata di ieri - 31 marzo 2015 - il protocollo che segna un concreto passo avanti nella lotta alle dipendenze tra la fascia più debole della popolazione, quella dei giovani e giovanissimi. Obiettivo del documento è di sensibilizzare le giovani generazioni sui rischi di comportamenti come la dipendenza da droghe, alcool e gioco d'azzardo. Inoltre dovrà promuovere la lotta al disagio giovanile in tutte le sue forme facendo in modo di rafforzare il ruolo attivo dei giovani nella vita sociale, istituzionale, culturale ed economica, con lo scopo di favorire la loro inclusione sociale. 

“Le azioni previste dal protocollo – dichiara il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio – saranno rivolte al benessere delle giovani generazioni e ad orientarle verso scelte consapevoli. In materia di lotta alle droghe intendiamo adottare un approccio equilibrato, nella convinzione che i problemi dei giovani si affrontino dando loro prospettive concrete di crescita individuale e sociale. Oggi le cosiddette “nuove sostanze”, facilmente reperibili anche attraverso il web, rappresentano un rischio concreto e la vera sfida alla quale dobbiamo far fronte con interventi mirati, in cui i giovani siano protagonisti attivi e consapevoli”.

Il sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con delega alle Politiche giovanili, Luigi Bobbaricorda inoltre che “il disagio sociale e personale, che le giovani generazioni stanno affrontando, può manifestarsi anche con l’insorgere di dipendenze da sostanze pericolose. È necessario un intervento specifico sui giovani, che agisca su un doppio binario: promozione di comportamenti sani e prevenzione delle dipendenze “classiche” e “moderne”, quali internet, gioco d’azzardo, smart drugs, alcool. La circostanza che le sostanze consumate oggi potrebbero essere più dannose rispetto alle sostanze usate in passato ci sprona ancor di più ad impegnarci contro queste nuove forme di dipendenza e per tale ragione è stato sottoscritto il protocollo d’intesa con il Dipartimento Politiche Antidroga”.

APPROFONDISCI IL TEMA DELLE NUOVE DIPENDENZE CON LE EDIZIONI ODON:

Shopping compulsivo, Carlo Arrigone, Elisa Barozzi e Vincenzo Marino 

GAP - Il gioco malato, Carlo Arrigone e Vincenzo Marino